Pubblicato il 11 Luglio 2019
PO FEAMP 2014/2020: Bando per l’Innovazione – Misura 1.26 – Annualità 2019
Scadenza: 18 settembre 2019

Maggiori Informazioni

Categoria Bandi Aperti – Regione Emilia Romagna


Pubblicato il 11 Luglio 2019
PO FEAMP 2014-2020: Bando per l’Innovazione in acquacoltura – Misura 2.47 – Annualità 2019
Scadenza: 18 settembre 2019

Maggiori Informazioni

Categoria Bandi Aperti – Regione Emilia Romagna


Pubblicato il 11 Luglio 2019
Horizon 2020: Finanziamento di progetti a tutela della proprietà intellettuale di start-up e PMI
Scadenza 29 ottobre 2019

Programma di finanziamento

Premesse
Le imprese europee innovative, comprese le start-up e le PMI, affrontano un problema reale per attirare soluzioni finanziarie adatte. Un’adeguata accessibilità al finanziamento è ampiamente considerata una precondizione chiave per garantire un’ulteriore crescita e sviluppo di queste società. Uno dei principali punti deboli dell’Europa per quanto riguarda le PMI innovative risiede nella mancanza di concentrazione sullo sviluppo di strategie di portafoglio di proprietà intellettuale (PI) per proteggere i loro investimenti in R&S e renderli più attraenti per gli investitori, aumentare il capitale di crescita e rimanere competitivi in ​​Europa e globalmente.

L’accesso ai finanziamenti richiede un lungo e costoso lavoro di promozione e sfruttamento delle loro innovazioni per informare e garantire gli impegni da parte degli investitori.

Le aziende tendono a soffrire per la mancanza di finanziamenti e il disaccoppiamento tra le strategie di business e la generazione di risorse IP che proteggono la loro R&S.

Questa situazione causa tre grandi sfide per le PMI innovative:

Senza una solida strategia a salvaguardia della proprietà intellettuale IP, gli investitori chiederanno premi per i rischi più elevati, a causa delle asimmetrie informative e della difficoltà di valutare il rischio tecnologico.
Queste società spesso affrontano il trade-off tra il mantenimento del controllo del capitale del business e l’aumento progressivo al prezzo di una diluizione azionaria;
La ritardata protezione della proprietà intellettuale (IP) o la mancanza di liquidità possono portare a innovazioni e competenze che fluiscono al di fuori dell’UE.
Lo sviluppo, la protezione e lo sfruttamento del portafoglio IP delle PMI europee innovative, comprese le start-up, è un elemento chiave per ridurre questa asimmetria informativa. Dovrebbe portare ad assicurare l’allineamento degli interessi tra le PMI innovative e le start-up, i fornitori di servizi di consulenza IP e, infine, garantire gli impegni degli investitori.

Un approccio integrato per affrontare questo fallimento del mercato nel fornire finanziamenti a società innovative per la protezione e lo sfruttamento delle loro innovazioni nelle prime fasi di sviluppo, senza diluizione del capitale, resta ancora da sviluppare a livello europeo. Questo ha lo scopo di incoraggiare le PMI e le start-up a progettare e attuare la loro strategia a protezione della proprietà intellettuale (PI) per facilitare l’accesso ai finanziamenti.

Tra i regimi a livello nazionale e dell’UE, il sostegno disponibile alle imprese è principalmente finanziario. Tuttavia, vi è la chiara necessità di migliorare in modo significativo l’efficacia del sostegno di consulenza disponibile attraverso un approccio più integrato a livello di UE. La mancanza di coordinamento dei regimi esistenti è un fattore chiave di queste asimmetrie informative, che causa il raddoppio dei costi di valutazione e mancate economie di scala.

Obiettivi e caratteristiche della piattaforma
L’azione proposta mira a incoraggiare le PMI innovative e le start-up a sfruttare meglio e promuovere i loro beni innovativi, nonché a costruire una visione strategica basata sui loro primi risultati che dovrebbero essere facilmente valutabili dai finanziatori.

Per raggiungere questo obiettivo, le proposte dovrebbero mirare a progettare e gestire una piattaforma di supporto, offrendo strumenti di assistenza online intelligenti che potrebbero servire come test pilota per le future misure vincolanti di InvestEU-Advisory Hub e i beneficiari del Consiglio europeo per l’innovazione. La piattaforma dovrebbe riunire esperti di diversa provenienza come ingegneri brevettuali, avvocati, specialisti del settore, esperti finanziari, comprese le banche nazionali di promozione e di investimento, nel tentativo di mettere in comune la loro offerta.

La piattaforma dovrebbe contribuire a raggiungere i seguenti obiettivi:

Identificare le PMI e le start-up europee altamente innovative e aiutarle a definire la strategia aziendale più redditizia per valorizzare e proteggere meglio le loro attività immateriali;
Individuare e mobilitare programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali, pubblici e privati, per facilitare l’accesso di queste PMI e delle start-up ai servizi di condivisione o di supporto strategico condivisi per la protezione e la valorizzazione della proprietà intellettuale;
Aiutare a identificare le garanzie finanziarie, a livello regionale, nazionale ed europeo, per ridurre i livelli di rischio per il finanziamento delle PMI attraverso programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali o Banche nazionali di promozione e investimento e intermediari finanziari;
Creare un database specifico di esperti altamente qualificati e sviluppare programmi di (pre) certificazione per loro;
Creare uno strumento online intelligente specifico che le start-up e le PMI possano utilizzare per accedere a risorse aggregate, database di esperti consolidati, informazioni sui programmi di finanziamento e strumenti di assistenza online intelligenti;
Offrire servizi di supporto individualizzati che integrino, oltre agli aspetti fondamentali del supporto (aspetti giuridici, dimensioni di finanziamento …), coaching e mentoring tramite esperti altamente qualificati e strumenti di assistenza online intelligenti, prestando particolare attenzione alle PMI a conduzione femminile;
Ridurre i costi e aumentare la qualità dei servizi di supporto basati su IP offerti alle start-up e alle imprese innovative;
Tracciamento rapido della capacità di rimborso delle start-up e delle PMI beneficiarie aumentando l’interesse degli investitori attraverso l’accelerazione della protezione della loro R & S e delle attività immateriali strategiche;
Ridurre il profilo di rischio e aumentare l’attrattiva finanziaria delle nuove imprese nella prospettiva dello sfruttamento commerciale di beni protetti e immateriali;
Aumentare l’effetto leva delle attività immateriali per gli investitori pubblici (programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali) e investitori privati ​​(Business Angels, VC, banche, ecc.);
Aiutare ad identificare altri schemi di finanziamento, come la finanza mista che combina sovvenzioni e strumenti finanziari.
Impatto previsto

Chi può partecipare

Entità delle risorse
La dotazione finanziaria totale messa a disposizione per il Bando è pari a euro 36.850.000.

La Commissione ritiene che le proposte che richiedono un contributo dell’UE tra 500.000 e 1 milione di euro consentirebbero di raggiungere gli obiettivi previsti dal Bando.

Il contributo massimo dell’UE è paria al 50% dei costi totali ammissibili. Ciò nonostante, questo non preclude presentazione e selezione di proposte che richiedono altri importi.

Formulari e documenti

Note legali
Si invita gli utenti a prendere opportuna visione delle Note legali, vale a dire dei termini e delle condizioni di utilizzo dei contenuti presenti sul sito.

Categoria Bandi Aperti – Cooperazione con Paesi terzi – Imprese – PMI – Start-Up – Industria – Ricerca e Innovazione tecnologica e scientifica

Maggiori Informazioni


Pubblicato il 10 Luglio 2019
Progetto pilota per le industrie del settore culturale e creativo
Scadenza: 12 agosto 2019

Maggiori Informazioni

Categoria Bandi Aperti – Cultura – Creatività – Turismo – Cittadinanza


Pubblicato il 9 Luglio 2019
Azione preparatoria Media Literacy – 2019
Scadenza: 30 settembre 2019

Maggiori Informazioni

Categoria Audiovisivi – Media – Cinema – Bandi Aperti – Istruzione – Formazione – Giovani – Sport


Pubblicato il 5 Luglio 2019
Avvio e consolidamento di start up innovative nei comuni più colpiti dagli eventi sismici del 2012
Scadenza: 16 settembre 2019

Maggiori Informazioni

Categoria Bandi Aperti – Regione Emilia Romagna


Pubblicato il 5 Luglio 2019
Supporto all’insediamento di giovani agricoltori
Scadenza: 22 ottobre 2019

Maggiori Informazioni

Categoria Bandi Aperti – Regione Emilia Romagna


Pubblicato il 5 Luglio 2019
Sostegno a operazioni di agricoltura sociale in Aziende agricole in cooperazione con i comuni o altri Enti pubblici
Scadenza: 30 settembre 2019

Maggiori Informazioni

Categoria Bandi Aperti – Regione Emilia Romagna


Pubblicato il 4 Luglio 2019
Presentazione Progetti formativi per Personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi
Scadenza: 31 dicembre 2020

Maggiori Informazioni

Categoria Bandi Aperti – Regione Veneto


Pubblicato il 4 Luglio 2019
Selezione dei Piani Integrati della Cultura anni 2020-2021
Scadenza: 31 ottobre 2019

Maggiori Informazioni

Categoria Bandi Aperti – Regione Lombardia


Call Now ButtonChiama adesso